Il Corpo Dimesso_workshop    19, 20, 21, 22. Aprile

 

Workshop connesso al nuovo evento di danza Milanese 

DIMISSIONI_rassegna danza

 

 

Verso dove si va ? 

La Rassegna ed il workshop annesso partono dalla volontà di indagare il corpo dimesso nel senso di semplice, pieno e sincero, volto all'esplorazione dell'espressività corporea attraverso i codici del corpo e della danza.

4 Giorni di lezioni (danza contemporanea, modern, release, floor work) con quasi tutti gli autori della rassegna, più un laboratorio coreografico finalizzato alla realizzazione di una performance che avrà luogo domenica 22 aprile, ultimo giorno della rassegna.

!!! Tutti i partecipanti al workshop in formula intera avranno diritto all'abbonamento della Rassegna !!!

 

 

Con Chi ?

Lara Viscuso, Erika Silgoner, Federica Esposito, Claudia Cavalli, Margherita Elena Maria Zazzera, Fabrizio Calanna, Fernando Pasquini, Vito Cassano

 

 

Dove ?

QuartaVia 

Via Privata Vivarini, 3 Milano

 

 

Quando e in che orari ?

 

 •  GIOVEDì 19 Aprile

9:30 – 11:00 Federica Esposito - VxP

... pausa 10 min.

11:10 – 13:10 EleinaD - Vito Cassano e Claudia Cavalli

... pausa pranzo 30 min.

13:40 – 15:40 Lab. Coreografico VxP - Fabrizio Calanna e Lara Viscuso

 

 •  VENERDì 20 Aprile

9:30 – 11:00 Federica Esposito - VxP

... pausa 10 min.

11:10 – 13:10 EleinaDVito Cassano e Claudia Cavalli

... pausa pranzo 30 min.

13:40 – 15:40 Lab. Coreografico VxP - Fabrizio Calanna e Lara Viscuso

 

 •  SABATO 21 Aprile

9:30 – 11:30 Hinterland Dance TheatreFernando Pasquini e Margherita Zazzera

... pausa 10 min.

11:40 – 13:40 Lab. Coreografico VxP - Fabrizio Calanna e Lara Viscuso

... pausa pranzo 30 min.

14:10 – 16:10 EsklanErika Silgoner

 

 •  DOMENICA 22 Aprile

9:30 – 11:30 Hinterland Dance Theatre  - Fernando Pasquini e Margherita Zazzera

... pausa 10 min.

11:40 – 13:40 EsklanErika Silgoner

... pausa pranzo 30 min.

14:10 – 15:40 Lab. Coreografico VxP - Fabrizio Calanna e Lara Viscuso

... si parte alla volta di Dancehaus per assistere a pre_Dimissioni e a seguire prova spazi e performance in apertura dell'ultima serata della Rassegna.

 

 

... per alimentare il corpo ?

Per noi l'ospitalità è tutto!!!

QuartaVia metterà a disposizione caffè, frutta, succhi e acqua.

Inoltre potrete usufruire di convenzioni con bar della zona.

Ma il pranzo a sacco (la schiscetta Milanese) per noi è un must,

un microonde e/o un bollitore sono pronti all'uso.

 

 

Quale è il costo ?

 

• Workshop formula intera 4 giorni 

€ 145 entro il 15 Marzo (abbonamento Rassegna incluso)

€ 155 entro il 04 Aprile (abbonamento Rassegna incluso)

€ 165 intero (abbonamento Rassegna incluso)

 

• 4 giorni (2 lezioni al giorno) - No_Laboratorio/No_Performance

€ 120 entro il 15 Marzo 

€ 130 entro il 04 Aprile

€ 140 intero

 

• Solo 2 giorni (2 lezioni al giorno) - no Laboratorio

€ 80 entro il 15 Marzo

€ 90 entro il 04 Aprile

€ 95 intero

 

• 1 giorno 2 lezioni - no Laboratorio

€ 50 intero

 

• Lezione singola

€ 20

 

 

Come ci si prenota ?

 

Inscrizione  Workshop ed info

vxp@compagniavuotoperpieno.com

 

Il corpo Dimesso evento facebook


Vi risponderanno Fabrizio Calanna, Lara Viscuso o Eleonora Cotugno.

Per assicurarvi lo sconto basta prenotarsi e versare il 50% dell'importo relativo alla formula scelta.

 

!!! Termine ISCRIZIONI per accedere al workshop 15 Aprile !!!

 

 

... il nostro alimento per la mente ?

Perché Dimissioni ?

Il nostro Germe.

L'etimologia della parola Dimissioni parla di un mandare via.

L'uso comune ci racconta, invece, una resa desiderata.

La delicatezza di questo tipo di abbandono, la sua responsabilità, viene dipinta bene dalla gradevolezza di questa parola; si avvicina bene al dimesso, nel senso di semplice, lo rende un gesto umile, onorevole.

La dimissione è una presa di coscienza, un render conto, non sempre ben ponderato, anche se comunque l'immagine finale è soave. 

Le DIMISSIONI come punti di transizione della creazione artistica, sono i momenti, fondamentali, in cui l'autore si dimette dal suo status di possessore ed unico fruitore dell'opera artistica, per lasciare la creazione alla propria sorte.

L'abbandona, affidandola agli interpreti che a loro volta, durante la messa in scena, si libereranno e si dimetteranno dalla propria arte.

Lo stesso ruolo avrà il pubblico fruitore che rielaborerà l'esperienza fatta abbandonandosi alle sensazioni provocate e condividendone percezioni e suggestioni.

... un cerchio, un rito, che non porta alla fine, ma a continui e sempre nuovi indizi... ed inizi.

 

DIMISSIONI, non come chiusura di una relazione, ma come nuove aperture ad esperienze dense di domande e risposte.